CORTILIA
TESTO
REPORTING
CATEGORIA
TAG
SFOGLIA
STORE / PROTOTIPO

Visibilità digitale per realtà artigianali a filiera corta, alternativa alla GDO

Il primo mercato agricolo on-line che mette in contatto i consumatori con agricoltori, allevatori e produttori artigianali – interviene Marco Porcaro, founder e CEO di Cortilia

Cortilia consente di ricevere a domicilio, nel giorno e all’orario prescelto, una spesa a filiera corta, con un modello industriale e alimentare sostenibile. Seleziona prodotti locali e stagionali, che siano il meno processati possibile e senza l’utilizzo di conservanti – frutta e verdura di stagione, uova, formaggi, carne, pesce fresco, pane, pasta, riso e vino. Marco Porcaro è Ceo e fondatore dell’azienda. «Proponiamo un modello alternativo alle dinamiche della grande distribuzione, operando secondo pratiche rispettose dei lavoratori, degli animali e dell’ambiente, valorizzando il territorio. Il prezzo è equo e consente ai produttori di avere più risorse per curare la qualità, a beneficio finale del consumatore. Ricerchiamo soluzioni ecologiche per il confezionamento dei prodotti e siamo impegnati nella lotta agli sprechi tipici delle gdo». 

Sul processo di selezione dei produttori, Porcaro spiega che «prima di attivare una collaborazione si verifica ogni realtà, recandoci sul posto per studiare la proposta e conoscere le persone che stanno dietro alle aziende. Il valore primario è il ‘saper fare’ artigiano, che sostiene il tessuto economico e rurale del territorio di appartenenza. Abbiamo lanciato il progetto ‘Fianco a Fianco’, una nuova categoria volta a sostenere quei produttori che, avendo come principali clienti ristoranti, bar e gastronomie, stanno subendo maggiormente l’impatto economico delle misure per il contenimento del Covid-19. Mettendo in risalto una selezione di prodotti, invitiamo gli utenti a scegliere queste piccole realtà, che potranno anche godere di un accorciamento delle tempistiche di pagamento».

10Articolo Orizzontale 4
BorgoLab, dove oltre 400 raccoglitori conferiscono i funghi freschi.

L’azienda è nata nel 2012 e ha improntato l’evoluzione del suo modello di business sviluppando un sistema di intelligenza artificiale. I processi sono ottimizzati per non alimentare lo spreco alimentare, che in Italia vale quasi 10 miliardi di euro, di cui oltre 3 miliardi arrivano dagli sprechi di filiera, tra produzione e distribuzione. «Il sistema messo in atto da Cortilia, che si avvale della collaborazione dei produttori, è reso più efficace dalla partnership pluriennale con Banco Alimentare Lombardia, al quale è conferita la piccola percentuale (1%) di prodotti invenduti, distribuiti dalla onlus alle persone in difficoltà. Attraverso le iniziative commerciali e di comunicazione, ci impegniamo a sensibilizzare i clienti verso un consumo orientato alla filosofia ‘rifiuti zero’. L’intelligenza artificiale ci consente di prevedere con accuratezza le richieste dei consumatori e permette all’agricoltore di meglio organizzare il lavoro. Fin dalla fondazione abbiamo sviluppato il nostro business attraverso l’analisi dei dati. Siamo approdati all’intelligenza artificiale attraverso lo sviluppo di algoritmi di machine learning (branca dell’intelligenza artificiale, crea sistemi che apprendono o migliorano le performance in base ai dati che utilizzano, ndr.) e il deep learning (branca dell’Intelligenza Artificiale, fa riferimento agli algoritmi ispirati alla struttura e alla funzione del cervello chiamate reti neurali artificiali, ndr.)».

Lo sdoganamento del digitale sta portando a un vero e proprio consolidamento delle abitudini di spesa. Secondo Porcaro «l’accelerazione dell’online che ci aspettavamo sta avvenendo, ce lo conferma anche un recente sondaggio che abbiamo realizzato tra i nostri clienti nelle scorse settimane per indagare i cambiamenti nelle abitudini alimentari. Ciò che è emerso è che mentre in passato il 54 percento degli intervistati faceva la spesa di prodotti alimentari online raramente, dopo il primo lockdown questa percentuale è scesa al 13 percento, mentre il 25 percento preferisce optare sempre per l’online e il 61 percento lo fa spesso. Un ostacolo del digitale, soprattutto per i prodotti freschi è la necessità di ‘toccare con mano’ di alcuni consumatori. Per colmare questo gap, fisiologico nell’e-commerce, serve creare un rapporto di fiducia, agendo in trasparenza nei confronti del consumatore».

5Articolo Orizzontale 5
La preparazione dei prodotti de La banda Biscotti, Verbania.

Secondo uno studio di Nomisma, società di consulenza, la pandemia ha accelerato gli acquisti online degli italiani: nel 2020 il 37 percento di chi già comprava online ha aumentato la spesa destinata ai prodotti alimentari sul web, e uno su quattro ha aumentato la spesa per prodotti non alimentari. L’e-commerce ha subito una spinta complessiva: il 70 percento degli intervistati ha fatto almeno un acquisto online nell’ultimo anno e gli italiani hanno continuato a fare spesa digitale anche dopo il lockdown. Per quanto riguarda la spesa alimentare tramite e-commerce avviene principalmente tramite i siti della grande distribuzione, il 73 percento, ma crescono anche canali alternativi, il 13 percento ha provato servizi e app specializzate come Cortilia. Per Porcaro «un modello a filiera corta si adatta particolarmente al sistema agricolo italiano, caratterizzato dalla presenza di aziende di piccole dimensioni, che spesso non riescono a sganciarsi da una posizione marginale sul mercato. Attraverso realtà come Cortilia il produttore, solitamente anello debole della filiera agroalimentare, può riappropriarsi del suo ruolo nel sistema. Emerge una modalità di fare agricoltura a metà tra la conservazione di tradizioni locali e la spinta innovativa di nuove generazioni di agricoltori e consumatori».

La nuova sede di Cortilia è uno spazio multifunzionale di 50.000 mq alle porte di Milano, nel comune di Cassina de’ Pecchi. La crescita dell’azienda ha accelerato la necessità di ampliare, rafforzare e riunire in un’unica collocazione tutte le funzioni aziendali. «Gli spazi seguiranno le logiche di progettazione volte alla creazione di un ambiente di lavoro ideale, in grado di migliorare la vita professionale e sociale dei lavoratori e di rendere più efficienti gli scambi e i processi aziendali». L’impianto sarà dotato di un sistema energetico fotovoltaico di ultima generazione e circondato da un’area verde, che in parte sarà destinata a progetti di tutela e promozione della biodiversità e attività didattiche, da condividere con le comunità locali. All’interno del polo anche il magazzino, pensato per ottimizzare i consumi energetici, dovendo gestire tre differenti zone di temperatura per il mantenimento di tutte le categorie di prodotti dell’e-commerce.

IMMAGINI

Cortilia ha ideato il Fair Friday, risposta circolare al Black Friday: una settimana di acquisti equamente ribassati – convenienti per i clienti, ma anche sostenibili per i produttori. Un’importante occasione per valorizzare aziende e realtà locali. Dal 23 al 29 novembre gli utenti hanno potuto acquistare una selezione di prodotti con uno sconto sul prezzo a carico di Cortilia.

WE UPDATED OUR PRIVACY POLICY AND OUR COOKIE POLICY.

WE USE COOKIES, INCLUDING THIRD-PARTY COOKIES, FOR OPERATIONAL PURPOSES, FOR STATISTICAL ANALYSIS, TO DISPLAY PERSONALIZED CONTENT, TO DISPLAY ADVERTISING TARGETED TO YOUR INTERESTS AND TO ANALYZE THE PERFORMANCE OF OUR ADVERTISING CAMPAIGNS. COOKIES ARE ALSO USED TO CONTROL YOUR PAYMENTS THROUGH OUR ANTI-FRAUD PROVISION. BY CONTINUING TO BROWSE THE SITE, YOU AGREE TO OUR USE OF COOKIES.