IL MULINO A VENTO. ABENERGIE
TESTO
CRONACHE
TAG
SFOGLIA
E-COMMERCE
CONDIVIDI
Share on facebook
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp

La prima forma di energia rinnovabile è il risparmio di energia

Impianti di energia elettrica in India e in Brasile, programmi di forestazione in Lombardia e in Guatemala – percorsi di sostenibilità aziendale, oltre il greenwashing

ABenergie, fornitura di energia elettrica

«Quando parlavamo nel 2006 di energia verde dovevamo spiegare a nostri clienti cosa fosse». Alberto Ciampi è responsabile marketing e comunicazione di ABenergie, azienda che opera sul territorio nazionale per fornire energia elettrica, gas naturale e prodotti per l’efficienza energetica. «Siamo nati nel 2006, dopo la liberalizzazione del mercato delle energie in Italia. I due soci fondatori – Matteo Acerbis e Alessandro Bertacchi – hanno visto in questo mercato la possibilità di esprimere una responsabilità personale nei confronti dell’ambiente. Quello dell’energia era un mercato – anche se liberalizzato da poco – già occupato da aziende di primo piano. I fondatori non si sono fatti scoraggiare e hanno dato vita ad ABenergie in un piccolo bilocale nella periferia di Bergamo. Pochi mesi dopo si sono aggiunte altre tre persone. I nostri clienti sono sempre stati i cittadini privati e le PMI, non le grandi aziende, quelle più energivore. Oggi abbiamo più di 200 dipendenti e 80mila clienti». Nell’attuale spostamento delle aziende verso l’economia verde, si può incorrere nel Greenwashing, termine che nasce dell’unione delle parole green, e whitewashing, l’attività di celare fatti spiacevoli. Alcune aziende dichiarano comportamenti sostenibili per raggiungere maggior profitto, attirando l’attenzione della fascia di consumatori attenti alla questione ambientale. «Tutte le società che forniscono energia elettrica si sentono in dovere di parlare di economia circolare e riduzione di sprechi, talvolta si tratta di slogan. La prima forma di energia rinnovabile è l’energia non consumata. Il messaggio di ABenergie – sin dall’inizio delle attività – è consumare meno. È un modello di azienda con un posizionamento atipico nel nostro settore». 

Untitled 14 10
ABenergie sostiene il consumo di elettricità prodotta da fonti rinnovabili. ABenergie

Abenergie, distributore di energia elettrica e gas

Abenergie è un distributore di energia elettrica e gas. Sostiene il consumo di elettricità prodotta da fonti rinnovabili. Ha sottoscritto la certificazione GO, ‘Garanzie di Origine’, che attesta l’origine rinnovabile delle fonti impiegate dagli impianti per la generazione dell’energia elettrica. Ogni titolo GO corrisponde 1 MegaWatt ora e viene concesso sulla base dell’energia introdotta in rete dagli impianti. La qualifica è rilasciata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) su richiesta dei produttori. In seguito al rilascio della qualifica, il GSE emette i Certificati Verdi, cioè dei titoli negoziabili, in misura proporzionale all’energia generata da un impianto che utilizza fonti rinnovabili. Questi Certificati potranno poi essere rivenduti a industrie o aziende, vincolate a produrre una quota di energia verde, che andrà ad annullare le emissioni di anidride carbonica. In questo modo ABenergie è sicura di distribuire solo energia prodotta da fonti rinnovabili. Il gas è di per sé una fonte naturale, ma è il suo utilizzo che può portare alla produzione di C02. L’azienda provvede alla compensazione delle emissioni associate alla fornitura di gas naturale, attraverso l’utilizzo di crediti di carbonio generati dallo sviluppo di azioni di gestione forestale sostenibile, in foreste italiane e di progetti di tutela ambientale certificati realizzati Paesi in via di sviluppo.

Il sistema ‘agroforestale rigenerativo’ sostenuto da ABenergie

«I progetti sono realizzati in collaborazione con ReteClima. Invitiamo i nostri clienti a scegliere l’energia rinnovabile: in cambio a ogni nuova sottoscrizione piantiamo un albero». Nella regione di Petén in Guatemala è presente un patrimonio biologico con 9 tipologie differenti di habitat e circa 8.681 specie vegetali. Tra il 1990 e il 2005, il Paese ha perso il 17 percento delle sue foreste, circa 810.000 ettari, per la carenza di controllo degli incendi forestali. «Il sistema ‘agroforestale rigenerativo’ sostenuto da ABenergie punta a rinforzare le attività agro forestali nell’area del Petén, attraverso azioni di riforestazione e di posa di alberi da frutto, con lo scopo di proteggere l’ambiente, tutelare le specie vegetali e sensibilizzare le comunità sui temi ambientali». In India sta portando avanti un programma di generazione di energia eolica. Un progetto di realizzazione e mantenimento di un impianto eolico collegato alla rete locale, con il fine di produrre energia pulita, di sviluppare di manodopera tecnica locale e di trasferire tecnologico, portando a una crescita economica locale. Il progetto consente di evitare l’uso del carbone per la generazione elettrica, evitando l’emissione di Co2. In Brasile si lavora a un progetto di generazione di energia idroelettrica in piccola scala. Consiste nella realizzazione di impianti idroelettrici fluviali di dimensioni ridotte, creati attraverso la costruzione di bacini artificiali ambientalmente non impattanti, situati sul fiume Uberabinha, vicino alla città di Uberlândia. Lo scopo è generare energia elettrica pulita, escludendo l’uso di impianti termoelettrici ed evitando le problematiche ambientali dei grandi bacini idroelettrici.

Untitled 13 6
Progetto di riforestazione urbana a Giussano (MB). Abenegie

Centrale idroelettrica in Emilia-Romagna

In questo periodo ABenergie sta portando avanti un progetto di una centrale idroelettrica in Emilia-Romagna, diventando così anche un produttore di energia pulita. Sarà un impianto a impatto zero, perché la condotta che incanala l’acqua è sotterranea e ricoperta da un manto erboso e da opere di riforestazione.  Nel 2018 è stata lanciata la campagna Penso in Verde, che aveva come obiettivo la piantumazione di 300 alberi per riforestare un’area di 2.000 metri quadrati all’interno del Parco Nord di Milano. «Abbiamo creato una giornata evento, in cui i dipendenti e i clienti hanno piantato insieme i nuovi alberi. Con la campagna social #SeMiClicchiLoPianto nel 2015 abbiamo piantumato un’area urbana di 500 metri quadri a Giussano, in provincia di Monza Brianza. Negli ultimi mesi abbiamo regalato un nuovo albero a ogni nuovo cliente, che riceve un certificato con un codice che gli permette di andare sul portale per visionare il suo albero, ricevendo degli aggiornamenti periodici sullo stato della pianta e ricevere le foto. Avevamo preparato anche un format educativo che coinvolge le scuole: dopo un primo modulo formativo, si sarebbe dovuta svolgere l’attività di piantumazione con i bambini. Questa iniziativa è stata sospesa a causa della pandemia. Questa contingenza ha sensibilizzato sull’importanza dell’impronta che abbiamo sull’ambiente. Le immagini dell’acqua limpida della laguna di Venezia e della natura che riprende il proprio spazio hanno creato una maggior coscienza nelle menti di tutti». Durante il lockdown ABenergie, ha assunto dieci persone. Con sede a Bergamo, l’azienda ha promosso a partire dal mese di marzo una raccolta fondi per acquistare presidi sanitari, dispositivi protettivi, attrezzature logistiche per la risposta all’emergenza e prodotti per la sanificazione. Puntare sull’economia verde convenne, come dimostra la storia di ABenergie. Sono 432mila le aziende italiane, quasi 1 su 3, ad aver investito in tecnologia green negli ultimi 5 anni, quasi il 10 percento in più rispetto al quinquennio precedente. L’undicesimo rapporto GreenItaly della Fondazione Symbola e di Unioncamere registra un crescente interesse delle aziende nei confronti della sostenibilità e dell’efficienza energetica. A crescere sono anche il taglio dei consumi di acqua e di rifiuti e la riduzione delle sostanze inquinanti. Investimenti che hanno permesso alle aziende green una maggior resilienza. Secondo il rapporto, infatti, nel mese di ottobre 2020, le imprese che hanno investito in sostenibilità sono riuscite ad aumentare il fatturato. La green economy è la risposta migliore alla crisi. Un’economia più a misura d’uomo, più civile e per questo più resiliente e competitiva, in grado di sfidare il futuro.

Quali investimenti per l’efficienza energetica

Nel 2019 quasi 300mila aziende hanno investito sulla sostenibilità e l’efficienza. il dato più alto registrato da quando Symbola e Unioncamere hanno iniziato a misurare gli investimenti in sostenibilità. La maggior parte delle risorse vengono impiegate per aumentare l’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili, insieme alla diminuzione dei rifiuti. Nonostante la crisi generata dal Covid-19, alcune imprese hanno continuato a innovare. Tra le società che hanno effettuato investimenti per la sostenibilità il 16 percento è riuscito ad aumentare i ricavi, contro il 9 di quelle non green. Anche in termini di occupazione le aziende eco hanno ottenuto risultati migliori: il 9 percento ha assunto, conto il 7 delle aziende tradizionali. Questo perché le società eco-investitrici innovano di più, il 73 percento contro il 46. Quasi un quarto del totale ha confermato di voler fare investimenti green nel periodo 2021-2023. Le imprese gestite da giovani under 35 guardano di più all’economia circolare, il 47 percento di queste ha investito in sostenibilità nel passato triennio, contro il 23% delle altre società. Tra le imprese guidate da under 35, il 47 percento ha fatto eco-investimenti, contro il 23 delle over 35. La Green economy porta anche una maggior attenzione al sociale, il 56 percento delle società green sono aziende coesive, che investono cioè nel benessere economico e sociale dei propri lavoratori e della comunità, relazionandosi con istituzioni locali, aziende del territorio e organizzazioni non profit. Tra le imprese che non fanno investimenti ecosostenibili, al contrario, quelle coesive sono il 48 percento. Nel 2018 il numero dei posti di lavoro in aziende verdi ha superato i 3 milioni, il 13,4 percento del totale. L’occupazione green nel 2018 è cresciuta rispetto all’anno precedente di più 100mila unità, con un incremento del 3,4 percento rispetto allo 0,5 delle professioni.

IMMAGINI

AbEnergie

AbEnergie opera su tutto il territorio nazionale per fornire energia elettrica rinnovabile, gas naturale e prodotti per l’efficienza energetica
Sede legale via della Guastalla, 5 20122 Milano

WE UPDATED OUR PRIVACY POLICY AND OUR COOKIE POLICY.

WE USE COOKIES, INCLUDING THIRD-PARTY COOKIES, FOR OPERATIONAL PURPOSES, FOR STATISTICAL ANALYSIS, TO DISPLAY PERSONALIZED CONTENT, TO DISPLAY ADVERTISING TARGETED TO YOUR INTERESTS AND TO ANALYZE THE PERFORMANCE OF OUR ADVERTISING CAMPAIGNS. COOKIES ARE ALSO USED TO CONTROL YOUR PAYMENTS THROUGH OUR ANTI-FRAUD PROVISION. BY CONTINUING TO BROWSE THE SITE, YOU AGREE TO OUR USE OF COOKIES.